Visite Giardini Botanici Alpini 2018

Corso di Naturopatia e Fitoterapia 2018 – 2019
giugno 28, 2018
Scuola di Naturopatia
agosto 2, 2018

Le visite sono gratuite ed aperte a tutti, compresi i bambini. 

Lo scopo di queste visite e far conoscere il territorio, le piante officinali ed il loro uso terapeutico. 
Dopo 40 anni di esperienza riteniamo che la visita ai giardini botanici alpini sia la migliore occasione per iniziare a comprendere le piante ed imparare a riconoscerle.

UN PASSO ALLA VOLTA. Chiaramente molte persone ci chiedono delle lezioni sul riconoscimento delle piante officinali come se la botanica si potesse insegnare in un’oretta e non in anni ed anni di studio. 

PERCHE’ INIZIAMO DAI GIARDINI ALPINI? I giardini botanici alpini sono dei giardini didattici che raccolgono le piante solamente “della zona” le quale sono o messe a dimora in “aiuole-ambienti” creati che rappresentano il territorio o sono esattamente dove sono nate. 
Ogni ambiente è descritto da appositi cartelli ed ogni pianta ha il proprio cartellino di riconoscimento con il nome volgare, il nome botanico, la famiglie e molte volte alcune indicazioni terapeutiche. 

Regole fondamentali

  1. Bisogna prima di tutto riconoscere l’ambiente, perché è l’ambiente che “seleziona” le piante che in esso vivono.

  2. Non cercare le piante perché esse si mostrano con evidenza e spavalderia. 

  3. Munirsi di una macchina fotografica per poter poi a casa con l’aiuto del computer vedere e studiare le piante. 

  4. Dopo aver fotografato la pianta fotografare il cartellino di riconoscimento. 

  5. Munirsi di un buon libro delle piante della zona (non è facile). 

Iniziamo dalla fine 
Quindi queste visite ai giardini botanici alpini hanno lo scopo di farvi conoscere l’ambiente montano e le piante che in esso vivono ovviamente una visita non basterà e sarà opportuno ritornare più volte. Più tornerete e più ri-vedrete le piante più vi sarà facile riconoscerle.

 
Quando avrete questi elementi di base e con molta pazienza iniziate senza fretta a spudiare un po’ di botanica la quale è vastissima e molto complessa. 

Sopra foto di Pilosella, solamente l’ingrandimento mette in evidenza il significato del suo nome dovuto alla presenza di “peli che ricoprono le foglie.
Hieràcium pilosella L., (famiglia delle Asteraceae) giardino botanico alpino del Cansiglio. 

VISITE GIARDINI BOTANICI ALPINI 2018

24 giugno ore 10,00 presso il giardino Botanico alpino “G. Lorenzoni” in Cansiglio 
08 luglio ore 10,00 presso il giardino Botanico alpino “G. Lorenzoni” in Cansiglio 
15 luglio ore 09,15 presso il giardino Botanico alpino delle Alpi orientali in Nevegal 
12 agosto ore 15,00 presso Giardino botanico e dei semplici di Brentonico – Rovereto Tn

Per avere una panoramica visitate i nostri siti.
Giardino botanico alpino del Cansiglio: http://giardinobotanicoalpinocansiglio.blogspot.it/
  
Giardino botanico alpino delle Alpi Orientali in Nevegal: http://giardinibotanici.blogspot.it/p/blog-page.html

Giardino Botanico e dei semplici di Brentonico-Rovereto: http://giardinibotanici.blogspot.com/p/blog-page_3210.html

Per ulteriori info scrivete al: erboristeria.salute@gmail.com
Chiamate: Vittorio Alberti Naturopata – dott.ssa Silvia Nogarol Naturopata
cell. 366 4595 970

Giardino Botanico Alpino del Cansiglio
Giardinio Botanico Alpi Orientali - Nevegal
Giardino Botanico di Brentonico - Rovereto Tn