Reflusso Gastroesofageo

Psoriasi
giugno 20, 2018
Sciatica
giugno 22, 2018

Il reflusso gastroesofageo è un disturbo molto diffuso caratterizzato da sintomi come il bruciore di stomaco, l’acidità e il rigurgito.

Si manifesta con una risalita involontaria del contenuto gastrico lungo l’esofago.

Se tale risalita è particolarmente intensa e frequente si può parlare a tutti gli effetti di malattia da reflusso gastroesofageo.

Soprattutto nelle forme più lievi questa patologia viene spesso curata con un po’ di leggerezza dato che tra i pazienti è molto diffuso il ricorso all’automedicazione. Sia per chi decide di affrontarla con mezzi propri, sia per chi si rivolge ad un medico, la cura del reflusso gastroesofageo non può prescindere dall’adozione di una dieta e di uno stile di vita corretti.

Il ruolo della dieta e dello stile di vita

Uno dei primi pensieri ad insorgere nella mente di una persona che lamenta un certo bruciore di stomaco riguarda il tipo di cibo ingerito durante l’ultimo pasto.

A tal proposito occorre distinguere due diversi tipi di alimenti che, se presenti nella dieta, possono favorire il reflusso gastroesofageo come gli alimenti che ritardano lo svuotamento dello stomaco aumentando le possibilità che si verifichi una risalita di succhi acidi:

  • i cibi ricchi di grassi
  • i formaggi stagionati,
  • il cioccolato,
  • gli insaccati
  • le fritture

Le bibite gassate e l’abitudine di masticare chewingum aumentano direttamente o indirettamente la quantità di aria presente nella sacca gastrica. La presenza di questi gas aumenta la pressione all’interno dello stomaco favorendo la risalita verso l’alto del contenuto gastrico.

Alimenti che hanno caratteristiche intrinseche irritanti

  • vino bianco, aceto,
  • alcolici, superalcolici,
  • pomodoro
  • succo di agrumi
  • the,
  • caffè,
  • cacao
  • coca cola, bibite gassate

CURIAMO LA GASTRITE E IL REFLUSSO

Diatesi

Allergico-Autoimmune: Manganese

Ipostenico: Manganese – Rame

Rame Oro argento:  se presenta stanchezza o depressione

Magnesio C

1 CAPSULA TRE VOLTE AL GIORNO

Per rafforzare i legamenti, tonificare i muscoli addominali, ridurre la tensione dello stomaco, riequilibrare il sistema Nervoso.

Fitopreparato Ficus Mater

Pianta elettiva delle mucose dello stomaco.
40/50 GOCCE IN POCA ACQUA PRIMA DEI TRE PASTI

Questo composto di estratti di piante (tinture madri) e gemme fresche ha la capacità di decongestionare e cicatrizzare le mucose dello stomaco e duodeno permettendo la normalizzazione delle mucose, delle secrezioni e della funzionalità digestiva.

Indicazioni Terapeutiche:

  • Gastriti – duodeniti – difficoltà digestive – acidità gastrica – ulcera gastroduodenale – distonie neurovegetative – nausee – spasmi  dello stomaco – reflusso gastroesofageo – alcuni tipi di diarree  con  coinvolgimento delle funzioni del colon.
  • Fico (Ficus carica) > azione decongestionante delle mucose dello stomaco, regolatrice delle secrezioni e della motilità gastroduodenale, antidistonico
  • Iperico (Hypericum perforatum) > lavora sugli epiteli, ripara mucose lesionate
  • Liquirizia (Gliycyrrhiza glabra) > protegge e ripara le mucose gastriche, azione emolliente, antiulcera di stomaco e duodeno
  • Melissa (Melissa officinalis) > riduce la produzione di acido cloridrico

Vivo Basic

1 CUCCHIAINO IN UN BICCHIERE D’ACQUA DUE VOLTE AL GIORNO

I citrati + carbonati determinano deacidificazione dell’organismo, migliorandone la funzionalità.

Questa scheda tecnica, riporta informazioni che in alcun modo non vogliono sostituire la diagnosi ed il parere del Vostro medico di fiducia.