Medicina Astrologica

Aromaterapia l’uso degli oli essenziali
Marzo 12, 2019
LABORATORIO DI PREPARATI FITOTERAPICI
Marzo 19, 2019

26 Aprile venerdì 2019 – ore 20,30

LEZIONI GRATUITA ED APERTE A TUTTI

presso Hotel Tegorzo

via Nazionale 25 Fener di Alano di Piave BL

Medicina Astrologica

Magister Vittorio Alberti Naturopata .Scuola di Naturopatia Hermete Sophia

MEDICINA ASTROLOGICA

IN QUESTA SERATA:

Lo Zodiaco della Salute

I 4 Elementi di Empedocle – I 4 Umori di Ippocrate

I Temperamente umani

Le idee innate nell’homo sapiens

Il Macrocosmo ed il Microcosmo

Le Costellazioni e la Salute 

L’Astrologia è il percorso iniziatico che ci permette di riconoscere gli archetipi che potranno governare la nostra vita.

Scriviamo “potranno”… perchè se sono ineluttabili e incancellabili le nostre caratteristiche, i nostri talenti e punti di forza e di debolezza… altrettando è certo e sicuro che con la giusta educazione-famigliare, lo studio e l’evoluzione spirituale noi possiamo mitigare le asperità ed esaltare i  punti di forza del nostro carattere.

Pertanto “rifuggiamo” dalla moderna Astrologia utile per riempire le pagine di qualche giornale o per confondere le persone… ma esaltiamo il suo significato originale: comprendere se stessi.

IN QUESTA SERATA

Alchimia e la Ricerca della Perfezione

I Pilastri della Grande Opera Alchemica

L’Inizio era l’Androgino

I Tutto nel Tutto…

La Trinità e i 3 Elemti: Spirito- Anima – Corpo

Le 3 opere ed il Raggiungimento della Perfezione

Sparirica o Alchimia Verde

La 5° essenza e le Acque Celesti

Ovviamente ogni cosa del vivere è governato ed influenzato da dei principi universali… che noi in 200 mila anni di esperienza abbiamo appena intravisto attraverso il Velo di Maja…

Quindi nulla sappiamo e nulla potremo mai sapere e questo forse è il più grande errore della scienza ufficiale, dell’astrologia moderna e della medicina naturale che tutto vuol spiegare e tutto pensa di sapere.

(Di lato le Moire che tessono il Fato)

Magister Vittorio Alberti Naturopata e Fitopreparatore

«Adunque si generò il tempo insieme con il cielo. […] Affinché il tempo fosse creato, furono fatti il Sole e la Luna e altri cinque astri, che si dicono pianeti, per distinguere e guardare i numeri del tempo. Formato Iddio i corpi di quelli, sette di numero, poseli nelle orbite, sette anche esse, nelle quali la circolazione dell’altro fa suo movimento. Egli pose la Luna nel primo cerchio che inghirlanda la Terra; il Sole in quello ch’è secondo, attorno alla Terra; e Lucifero [Venere], e il pianeta che sacrato è a Hermes [Mercurio], in quelli cerchi che si rigirano veloci così come il Sole, ma con avviamento contrario, sí che il Sole e il pianeta di Hermes e Lucifero, ciascuno giugne l’altro, e giunto è da quello. […] La notte dunque e il giorno nacquero, […] e sono essi il periodo del movimento circolare unico e sapientissimo: e il mese, quando la Luna, percorsa la sua orbita, raggiunge il Sole, e l’anno, quando il Sole ha percorso la sua orbita.» (Platone, Timeo, X)