Malattie Autoimmuni

Pressione Bassa – Ipotensione
giugno 15, 2018
Memoria
giugno 16, 2018

Le malattie autoimmuni sono condizioni patologiche caratterizzate da una reazione anomala da parte del sistema immunitario nei confronti di tessuti o cellule dello stesso organismo danneggiandolo in vario grado.

In alcuni casi vengono attaccate cellule specifiche di un organo specifico, in altri casi cellule specifiche che però si trovano in organi o distretti differenti, in altri ancora – come nel caso del Lupus – vengono attaccate diverse cellule e diversi organi, in tal caso si tratta di una grave malattia autoimmune sistemica.

Il sistema immunitario è programmato per riconoscere il self cioè le cellule e tessuti del proprio organismo come “amici”. Quando non sono più riconosciuti come amici vengono attaccati scatenando una reazione infiammatoria nei confronti del tessuto o tessuti interessati.

Verranno quindi prodotti dai linfociti B anticorpi programmati per distruggere il tessuto dell´organismo ora considerato come estraneo.

Tali malattie sono spesso serie e compromettono considerevolmente la qualità della vita della persona affetta da tali patologie.

I normali trattamenti farmacologici e cure per le malattie autoimmuni prevedono: antinfiammatori non steroidei, cortisonici, immunosoppressori e a volte anche antineoplastici come il metotrexate.

Tutti questi trattamenti e cure hanno alcuni punti in comune:

  1. Nessuno di questi farmaci o trattamenti indirizza ne risolve le cause delle malattie autoimmuni.
  2. La ricerca farmaceutica parte dal presupposto che “le cause di tali malattie sono sconosciute”.

Noi ci permettiamo di aggiungere che se le cause delle malattie non sono note alla ricerca farmaceutica è anche perché tale ricerca non si è mai indirizzata a ricercare le cause ma si è accontentata nell’agire sulle manifestazioni (A)

3. Hanno effetti collaterali spesso anche gravi.

Quando non si conoscono le cause è cosa opportuna fermarsi e analizzare le predisposizioni famigliari… quindi le Diatesi.

Per quanto riguarda le malattie autoimmuni dove c’è uno squilibrio di “riconoscimento sel-no sel” è cosa opportuna lavorare per ri-creare e aiutare equilibrio e funzionalità delle difese immunitarie.

Come Intervenire:

  • Evitare il consumo di alimenti di difficile digestione: Latte, Formaggi, cibi grassi, cibi complessi come le lasagne, spezzatini, baccalà alla vicentina, intingoli, fritture…
  • Vino, birra e alcolici in genere (vasodilatatori): l’abuso di alcol può causare il peggioramento delle reazioni autoimmuni.
  • Alimenti iper-salati.
  • Latte e derivati: alcune persone risultano molto sensibili a certi alimenti, pur non essendo propriamente allergici. Alimenti ricchi di nitrati (es. carni in scatola, salumi, pesci marinati): queste sostanze dilatano i vasi sanguigni, ponendo le basi di possibili reazioni allergiche-autoimmuni.
  • Cioccolato: alimento ricco in tiramina.
  • Glutammato monosodico: è un esaltatore di sapidità largamente impiegato per preparare dadi da brodo, dadi per brodo snack, ripieni di pasta, preparati per zuppe.
  • Aspartame: in modo particolare e tutti gli edulcoranti compresa la Stevia.
  • Alimenti raffinati: pasta, pane, riso, cereali “Bianchi”, prodotti da forno bianchi…Alimenti ad alto indice glicemico.
  • Zucchero: zucchero bianco, fruttosio, malto, sciroppo di glucosio ecc.
  • Noci, nocciole, mandorle e frutta a guscio in genere.

Cibi da Aumentare: Frutta (specialmente acida) verdura, cibi integrali, miglio

Oligum Manganese

Diatesi Allergico – Artritica – Autoimmune.
30 GOCCE SOTTO LA LINGUA, PER UN MINUTO, DA UNA A TRE VOLTE AL DÌ

Il manganese ha la capacità di attivare la corretta funzionalità biologica, riequilibrare il sistema immunitario, aiutandolo  a non commettere “errori” (self no self). Qualsiasi problema possa vivere un allergico (allergie, ansia, gastriti, coliti, stanchezza, infezioni, ecc.) o un soggetto autoimmune, il manganese gli sarà sempre ed in ogni caso di grandissimo aiuto, “correggendo” le disarmonie del sistema immunitario. Grazie al manganese gli allergici potranno avere dei grandi risultati migliorando le manifestazioni e prevenendo la comparsa di patologie più gravi come le malattie autoimmuni.

Fitopreparato Castanea Mater

40/50  GOCCE IN POCA ACQUA  PRIMA DEI TRE PASTI

Si userà un composto a base di gemme di ribes nigrum, il quale ha  la  capacità di stimolare le ghiandole surrenali in modo tale da aumentare la produzione di “cortisolo”. In poche parole noi useremo il nostro “cortisone” ad azione antiallergica e antinfiammatoria. A questo estratto di ribes nigrum aggiungeremo sempre un estratto di castagno (Castanea vesca, pianta organo bersaglio) per tutte le forme di malattie autoimmuni e per dinamizzare il drenaggio linfatico che determina:

  • riduzione dei liquidi extracellulari “fermi” (vedi cura con cortisone) stasi linfatica, cellulite, poco movimento;
  • equilibrio ormonale,
  • maggiore disponibilità degli acidi grassi a catena lunga di carbonio
  • abbattimento dei fattori patogeni, cellule mutagene e tossine visto che la linfa prima di essere immessa in circolazione del sangue passa nei linfonodi sede elettiva dei linfociti.

Questo composto e fatto da estratti di gemma di ribes nigrum e castanea vesca diluito 10 volte pertanto non può in alcun caso determinare manifestazioni secondarie.

Magnesio C

Cura per 2 mesi
Nota: Pazientare la prima settimana.
UNA  CAPSULA PRIMA DEI TRE PASTI

Questo è integratore funzionale adatto a sostenere  e rafforzare  il  sistema nervoso autonomo-vegetativo e la trasmissione sinaptica tra le cellule nervose.

Composto da quattro tipi di Magnesio ad alta assimilazione.

Magnesio carbonato e citrato per deacidificare il nostro organismo (prima causa della carenza di magnesio-calcio). Gluconato di Magnesio (legato all’acido gluconico, che permette di rendere solubili i minerali in un organismo a base acqua) e un Pidolato di Magnesio con una biodisponibilità del 90%    (i pidolati derivano dall’acido glutammico che è un potente neurotrasmettitore). Il tutto rafforzato da Vit C, da bacche di rosa canina, come fissante del Magnesio e calcio e del ferro-rame (ferro catalizzatore della Dopamina) e da Vit. B6 (piridossina) da lievito la quale è fondamentale nelle variazioni dell’umore e per il Sist. Parasimpatico.

La Piridossina (Vit. B6) è il precursore di numerosi neurotrasmettitori come la serotonina.

Magnesio C sarà utile: ansia, angoscia, nervosismo, insonnia, depressione, crampi muscolari, muscoli contratti, schiena rigida, nodo alla gola, pressione al cuore, aritmia cardiaca, ipertensione, dolori dello stomaco, come complemento nelle gastriti, coliti nervose, dismenorrea, contrazioni muscolari, in tutte le forme allergiche e autoimmuni.

Questa scheda tecnica, riporta informazioni che in alcun modo non vogliono sostituire la diagnosi ed il parere del Vostro medico di fiducia.