DEPURAZIONE….NO GRAZIE

LABORATORIO DI PREPARATI FITOTERAPICI
Marzo 19, 2019
Manuale di Santa Hildegard von Bingen
Aprile 3, 2019

Nutri le tue cellule con alimenti sani, biologici e privi di conservanti, coloranti, fitofarmaci….

Depurazione No Grazie è un punto di partenza fondamentale per iniziare a comprendere cose complesse e non cercare banalità utili solamentea fare confusione.

Pertanto parlare di depurazione è una vera assurdità… specialmente intesa come “depurazione” di tutto l’organismo.

Invece l’approccio coretto è quello di fare un “drenaggio” degli organi emuntori.

Gli organi emuntori sono quei organi-sistema che hanno il compito di rimuovere ed eliminare tutti i prodotti di scarto metabolico e tutti quei prodotti “nocivi” introdotti con l’alimentazione e respirazione.

Termine con cui si indicano gli organi o gli apparati attraverso i quali vengono eliminate scorie metaboliche non utilizzate dall’organismo tali sono:

  1. il fegato,
  2. i reni,
  3. la cute,
  4. l’intestino,
  5. i polmoni,

Ciascuno di essi ha compiti specifici per determinate sostanze, es. l’acido urico viene eliminata attraverso i reni, l’anidride carbonica attraverso i polmoni), tuttavia in condizioni morbose che comportino l’insufficienza di uno di essi, la sua funzione può venire almeno in parte assunta dagli altri… con ovvi limiti.

L’accumulo di sostanze tossiche determina inefficienza biologica ed in molte situazione l’inizio di patologie anche gravi.

Pertanto cosa fare in queste situazioni o in prevenzione durante i cambi stagione?  Ovviamente non fare la classica depurazione che non significa nulla ma fare un drenaggio in quel sistema che maggiormente ne risente dello stile di vita o delle predisposizioni famigliari.

Il Drenaggio, è una tecnica terapeutica che ha come  fine quello di indurre una  lieve stimolazione degli  organi emuntori  permettendo o facilitando il  fenomeno di  eliminazione e “disintossicazione”  messo in  atto dall’organismo mediante  l’utilizzazione di una sostanza biotica o di un  Fitopreparato composto da gemmoderivati e Tinture madri atto a facilitare tale compito.

Tutto chiaro? Si deve intervenire sui punti deboli o deficitari.

 Il giusto approccio è sempre partire con “il piede giusto” che significa fare un esame completo del sangue e delle urine… che ci potete inviare per un parere tramite-mail: erboristeria.salute@gmail.com o fotografare ed inviare tramite WhatsApp al 366 4595 970.

Foto a destra: gemme di Aesculus Hippocastanum, gemmoderivato per il drenaggio venoso

( foto durante lezione di Naturopatia 2019 – laboratorio di autoproduzione estratti fitoterapici)

DRENAGGIO FEGATO

Fitopreparato Cardo Mater    (vedi Alt – Ast – Gamma GT)

50 gocce in poca acqua prima dei tre due pasti.

Questo fitopreparato a base di cardo Mariano (50%) è usato per il trattamento del danno tossico al fegato (indotto da alcool, droghe o tossine ambientali e per la terapia di supporto in infiammazioni croniche del fegato e nella cirrosi epatica. La silimarina (principio attivo del Cardo Mariano) ha dimostrato di possedere proprietà antiossidanti prevenendo così la ossidazione dei lipidi e la distruzione delle membrane nelle cellule epatiche. Il Cardo mariano (silimarina) impedisce l’accesso nelle cellule del fegato a certe tossine velenose da funghi.

Il trattamento endovenoso con un derivato solubile della silibinina è attualmente un importante fattore salvavita nella terapia standard di casi di avvelenamento da Amanita phalloides.

La sinergia tra queste piante rende l’azione più profonda e completa:

Cardo (Cardo mariano) > utile nelle epatopatie, intossicazioni e danni al fegato, decongestionante del sistema portale

Curcuma (Curcuma longa) > azione depurante e anticancerogena, epatico protettore

Tarassaco (Taraxacum officinale) > azione coleretica e colagoga, favorisce fluidificazione e svuotamento bile

Ginepro (Juniperus communis)  gemme, favorisce il drenaggio della cellula epatica.

Indicazioni del Fitopreparato Cardo Mater:

  • epatopatie
  • degenerazione grassa del fegato
  • necrosi della cellula epatica
  • epatiti
  • intossicazioni epatiche
  • turbe circolatorie venose (da stasi portale)
  • dermatosi da disfunzioni epatiche

>>>>>>>>>>>                     LEGGI SCHEDA COMPLETA FEGATO

DRENAGGIO LINFATICO

La circolazione linfatica è un sistema di drenaggio di tutti i tessuti ed “organi”  ed interviene:

  • drenaggio dei liquidi dagli spazi interstiziali dei tessuti al sist. circolatorio
  • equilibrio ormonale (esempio: ciclo mestruale e pre-menopausa)
  • utilizzo degli acidi grassi a catena lunga di carbonio
  • abattimento dei fattori patogeni
  • eliminazione delle cellule mutagene

Quindi è facile untuire la sua importanza e quindi un corretto drenaggio.

 

Cellulite – Drenaggio Linfatico Ritenzione dei liquidi

Tutto dipende dal nodo in cui si vive… e nelle nostre società europee si vive male, si svolgono lavori sedentari ed il movimento ormai viene inteso come una pratica innaturale chiamato “Sport”.

Queste situazioni ineluttabilmente hanno portato all’inefficienza del nostro organismo e specialmente della circolazione linfatica…che si attiva solamente in attività aerobica.

CAUSE PRINCIPALI DELL’INEFFICIENZA LINFATICA

1) Alimentazione: i cibi industriali ricchi di grassi, zuccheri e poveri di vitamine creano una progressiva intossicazione e inefficienza biologica, causando la formazione della cellulite e l’aumento progressivo del peso.

2) Movimento: la vita sedentaria e il poco movimento impediscono di eliminare le tossine e di utilizzare correttamente la nostra energia.

3) Circolazione: una circolazione venosa lenta interferisce negativamente sulla produzione della linfa e quindi sulla   circolazione linfatica (fumatori).

4) Circolazione Linfatica: la circolazione linfatica ha il compito di eliminare le tossine dai tessuti. Mentre la circolazione del sangue funziona grazie alla spinta del cuore, la circolazione linfatica funziona per mezzo della  spinta  esercitata dalla  massa muscolare in movimento. Quindi la vita sedentaria fa in modo che la circolazione linfatica funzioni male,  determinando un ristagno di linfa e quindi di tossine e liquidi.

4) Ormoni – Farmaci – Stress: causano gravi problemi e carenze vitaminiche, di sali minerali e di oligoelementi creando inefficienza biologica e in alcuni casi vere e proprie malattie.

Fitopreparato Sinergica Mater   

50  gocce  in  poca  acqua  prima  dei  tre  pasti 

Ingredienti: estratto da gemme di castagno, macerato idroalcoolico di rusco, spirea ulmaria e betulla. Questo fitopreparato ha la capacità d’intervenire in profondità in Tre settori:

1) Circolazione Linfatica: determinando dinamizzazione e drenaggio della medesima, permettendo all’organismo di eliminare le tossine depositate nei tessuti,  riducendo la cellulite e il ristagno dei liquidi.

2) Circolazione Venosa-arteriosa: migliorando la circolazione del sangue si vanno a risolvere numerosi problemi come  mani e piedi freddi, pesantezza e dolori alle gambe. Il suo corretto funzionamento è fondamentale per migliorare la circolazione linfatica visto che la linfa viene prodotta dalla circolazione venosa periferica.

3) eliminazione prodotti metabolici dal sangue: grazie all’azione diuretica e combinata della betulla e della spirea ulmaria riusciamo a eliminare i azotati e l’acido urico dal sangue. Non si usano mai composti diuretici per evitare di alterare il metabolismo sodio-potassio,  e sofferenza cellulare.

Castagno (Castanea vesca)  pianta elettiva del sistema linfatico, ne dinamizza la circolazione

Betulla (Betula alba) > azione leggermente diuretica elimina i prodotti azotati e l’acido urico dal sangue.

Spirea (Spirea ulmaria) > azione leggermente diuretica, fluidifica il sangue

Rusco (Ruscus aculeatus)  azione vasocostrittrice circolazione sanguigna, flebiti, fragilità capillare, varici, pesantezza delle gambe, gonfiori alle caviglie….

>>>>>>>>>>>>>>  LEGGI SCHEDA COMPLETA CELLULITE DRENAGGIO

 

ATTIVITA’ FISICA – LA VIA DEL MOVIMENTO

Ovviamente  Drenare, migliorare l’alimentazione non può essere separato dal movimento inteso come pratica per la Salute…. stare fermi o seduti in divano non è un metodo qualificante per la salute fisica e mentale.

Praticare anche piccole quantità di esercizio fisico è meglio che non fare nulla. L’esercizio fisico dovrebbe essere una componente essenziale della routine giornaliera. Sebbene sia preferibile una moderata attività fisica di almeno 30 minuti al giorno, anche dell’attività fisica intermittente aumenta il consumo di calorie ed è utile per chi non riesce ad incorporare 30 minuti di esercizio fisico nella routine giornaliera (Frank W et al., 2000 J. Appl. Physiol. 88:774).

 L’attività fisica moderata è un’attività fisica che usa grandi gruppi muscolari a un livello almeno equivalente a quello di una camminata a passo veloce.

Per esempio, svariati studi epidemiologici hanno dimostrato che il rischio di sviluppare infarto del miocardio e ictus cerebrale è più basso in persone che praticano regolare esercizio fisico rispetto a quelle che conducono una vita sedentaria.

Praticare almeno 30 minuti di esercizio fisico moderato al giorno è anche importante per prevenire l’eccessivo accumulo di grasso corporeo perché ci aiuta a bruciare le calorie in eccesso.

Con l’attività fisica, infatti, si aumenta il numero di mitocondri nei muscoli in movimento: maggiore è il numero di mitocondri nel muscolo, maggiore è il consumo di energia sotto sforzo (Holloszy JO. 2011 ComprPhysiol. 1:921).

 

Centro Ricerca Piante Officinali Veneto

Vittorio Alberti Naturopata

Erboristeria Armonia piazzetta Trento Trieste n. 16  – FELTRE  366 4595 970

Erboristeria Armonia – Quero Via Nazionale n. 74 b – Quero (BL) tel. 0439 788443

 

Dott.ssa Silvia Nogarol Naturopata

 Erboristeria Hildegard

Viale della Vittorio 78  Vittorio Veneto (TV)