Colesterolo

Cistite – Uretriti – Infezioni Batteriche delle Vie Urinarie
giugno 4, 2018
Coliti Autoimmuni
giugno 5, 2018

Il colesterolo è indispensabile per la vita animale mentre è quasi totalmente assente nelle piante.

L’uomo produce per biosintesi autonoma la maggior parte del colesterolo necessario, tra 1 e 2 grammi al giorno negli adulti. Solo una piccola parte (in media 0,1 fino 0,3, massimo 0,5 grammi) viene assunta con l’alimentazione.

  • Il colesterolo è un componente essenziale delle membrane cellulari.
  • Il colesterolo è la base per la sintesi degli ormoni steroidei.
  • Il colesterolo è essenziale per lo sviluppo embrionale.
  • Il colesterolo prodotto nel fegato viene impiegato in buona parte per la produzione di bile, che serve alla digestione dei grassi rendendoli assorbibili dall’intestino tenue.

In poche parole circa 80% del colesterolo totale è prodotto dal nostro organismo partendo in modo particolare da un eccesso di cibi raffinati (pane bianco, pasta bianca, dolci, ecc., vedi Indice Glicemico) e ovviamente da un eccesso di calorie. Pertanto solo 20% (circa) del colesterolo deriva da cibi animali contenenti colesterolo.

CIBI DA ELIMINARE IN TERMINI ASSOLUTI:

  • Latte – dolcificanti – pane bianco – pizza bianca con lievito di birra – Cereali Raffinati – MARGARINA – zuccheri – cibi e bevande che contengono zucchero – alcoolici

CIBI DA RIDURRE:

  • Formaggio, carne, pesce, uova e derivati – MAI formaggio su pasta e zuppe – Pomodoro – Sale – zucchero – dolci – pepe – maionese – salse – aceto – cibi in scatola – vino da pochi soldi – caffè – superalcoolici

Svolgere attività fisiche: sia per attivare le funzioni articolari-circolatorie-linfatiche, sia per aumentare il consumo energetico. Fare almeno Mezzora di attività due/tre volte alla settimana con passo veloce riduce il rischio cardio-circolatorio.

Sterol Stop

1 CAPSULA (UNA O PIÙ CAPSULE SECONDO IL PARERE DEL MEDICO PRIMA/DOPO I PASTI)

Tra i suoi componenti più importanti:

Riso rosso fermentato (Oryza sativa) è un prodotto della fermentazione del riso con la capacità di ridurre la sintesi epatica del colesterolo totale. Uno studio comparato su 446 pazienti iperlipidemici per 8 settimane ha evidenziato la riduzione del 22% per la colesterolemia totale, del 30,9% per la colesterolemia del colesterolo LDL e  del 34,1% per la trigliceridemia.

L’estratto dal riso rosso interferisce sull’enzima HMGcoAreduttasi responsabile della trasformazione degli “zuccheri” in colesterolo.

  • Solanum melongena (melanzana), ha dimostrato di bloccare i radicali liberi e l’effetto inibitore della perossidazione dei lipidi, inoltre è in grado di bloccare l’ingresso dei Lipidi nelle SMC (cellule del muscolo liscio) riducendo l’accumulo di grassi nel corpo e conseguentemente agire da regolatore del peso corporeo.
  • Cassia nomame è in grado di inibire le lipasi, “riducendo” l’assorbimento intestinale dei grassi e del colesterolo contenuto nei cibi.
  • La Caigua è una pianta che possiede funzione ipoglicemica, ipotensiva e soprattutto lipotropica. E’ noto che l’iperlipidemia è una delle cause principali di morte per malattia cardiaca coronarica e che una delle categorie più a rischio è quella delle donne in menopausa.

Gymnema Silvestris

Riduce la percentuale di zuccheri assunti.
2 CAPSULE MEZZ’ORA PRIMA DEI DUE PASTI

Gymnema (fam. Asclepiadaceae) è una pianta rampicante dalle grandi dimensioni proveniente dalle foreste tropicali del nord e dell’ovest dell’India: l’acido gimnemico contenuto nelle foglie rigenera le cellule del pancreas mediante la secrezione dell’insulina, migliora la loro assimilazione del glucosio ed elimina la percezione del gusto zuccherato.

La Gymnema agisce esclusivamente sui recettori intestinali specifici degli zuccheri, rappresentando quindi un aiuto nelle diete e anche per le persone diabetiche. Poiché il 70% del Colesterolo deriva da troppi “zuccheri” la gymnema silvestris si è dimostrata fondamentale per ridurne la produzione.

Olio di Pesce

Per aumentare HDL e fare un’azione antiaggregante piastrinica.
DA 2 A 3 PERLE DUE VOLTE AL DÌ

Questo è un compensatore di acidi grassi polinsaturi ricavati da pesce (omega 3 EPA – DHA) fondamentali per una buona salute di tutto l’organismo. Gli omega 3 stimolano la produzione dell’HDL, riducono i trigliceridi, l’aggregazione piastrinica e la viscosità sanguigna, inibiscono lo sviluppo di placche arteriosclerotiche, promuovendo un abbassamento della pressione sanguigna e prevenendo l’ictus e l’infarto.

IN CAUSO DI ELEVATI VALORI ANCHE DI TRIGLICERIDI RICHIEDERE LA SCHEDA: TRIGLICERIMIA.

Nota: Pazientare la prima settimana <> Fare cura per Due Mesi

Questa scheda tecnica, riporta informazioni che in alcun modo non vogliono sostituire la diagnosi ed il parere del Vostro medico di fiducia.